domenica 11 novembre 2012

Autumn Pavlova con crema di ricotta alla vaniglia, cachi, melograno e ... lamponi

autumn pavlova

La mattina era iniziata con cielo grigio e nebbiolina, e invece dopo poche ore è scoppiata una giornata di sole stupenda! Così passeggiando vicino all'orto ho scoperto gli ultimi lamponi e occorreva portarli in trionfo su una golosa Pavlova :-)
Questa volta ci piace vincere facile ... perché la base di meringa era già pronta in dispensa. E per la crema invece di optare per una semplice panna montata abbiamo usato la ricotta piemontese per una crema dolce aromatizzata con la vaniglia. Bando alle ciance e mettiamoci ai fornelli.


 i lamponi prima ...


sabato 3 novembre 2012

Cosa si cucina con gli amici GDF? Garofalo al ragù bianco di mora romagnola, porro di Cervere mela caramellata e fave di cacao



La ricetta del ragù bianco che condisce il primo piatto del post di oggi, nonostante suggerisca sapori d'altri tempi (carne profumata con spezie e abbinata alla frutta)  é nata nei nostri tempi, risultato dei social network e di un buon collegamento internet. Mi spiego meglio. La ricetta che abbiamo cucinato per Garofalo Doc (di cui vi avevo raccontato qui) è nata ragionando a tre io, Silvia e Pat, usando una conversazione su Facebook: tre cuoche di Gente del Fud (una veneta, una romagnola e una piemontese ... no, non sta partendo una barzelletta ...) le eccellenze dei nostri territori, la prova ai fornelli e il gioco è fatto! (Per le schede dei prodotti potete sbirciare qui su Gente del Fud.)

 Salone Internazionale del Gusto 2012


Garofalo al ragù bianco di mora romagnola, mela caramellata, porro di Cervere e fave di cacao
ingredienti
500 g di mezze maniche rigate Garofalo (meglio se integrali)
350 g salsiccia di mora romagnola
1 carota 
1 porro di Cervere
1 costa di sedano verde
Soave, vino bianco per sfumare
un pizzico di five spices
salvia e rosmarino freschi q.b.
30 g di burro
2-3 cucchiai di zucchero di canna
1 mela (noi al salone abbiamo usato la mela gelata e la bella rosa dell'antico pomario, eccezionali!)
una manciata di noci sgusciate
fave di cacao q.b.
olio extra vergine di oliva q.b.
sale marino q.b.
un limone (per la mela tagliata a cubetti)

Mettere a bollire l'acqua per la pasta. A bollore salare e tuffare la pasta. Nel frattempo preparare il sugo (se tutti gli ingredienti sono puliti, pronti e tagliati il sugo si prepara durante la cottura della pasta).
Rosolare la salsiccia in una padella antiaderente con olio evo. Scolare e mettere da parte.
Nella padella rosolare velocemente una brunoise di carota, sedano, porro di Cervere.
Rimettere la salsiccia e sfumare con il vino bianco.
Aggiungere un pizzico di five spices, spegnere il fuoco, unire un trito salvia e rosmarino (un cucchiaio circa)
In un altra padella scaldare una noce di burro e un pizzico di zucchero, caramellare e ripassare i piccoli cubetti di mela rossa.
Scolare la pasta, saltarla nella padella con salsiccia e verdure. Impiattare finendo con le mele caramellate, la granella di noci e la "polvere" di fave di cacao (ottenuta pestando le fave nel mortaio).



i piatti al termine della degustazione

Vi lascio anche due appunti sulle mie impressioni del Salone anche se in rete ho già visto molti post interessanti. A me sono piaciuti (in rigoroso ordine sparso!) i racconti di Patrizia, EddaGastronomia Mediterranea, Sara, Babs, GioAnna, Sandra,  Valentina, Patty, ecc..


Cosa mi rimane del Salone del Gusto 2012? La rete!
La rete di persone: il salone, di fatto, è un modo per mettere prima di tutto in rete le persone che hanno modo di conoscere e conoscersi, le persone si incontrano, parlano, discutono, si appassionano, comprano e vendono prodotti, servizi ed emozioni (e tutto quello che mi emoziona, è buono e giusto!).
La rete nell'accezione del web, evento collettivo, "democratico", una finestra che si apre sul mondo, tutte le nuove tecnologie con cui giocare, divertirsi, imparare. Un nuovo modo di archiviare i ricordi.

E una segnalazione: se volete conoscere meglio il porro di Cervere che ho utilizzato nella ricetta (di cui vi avevo parlato) a breve inizierà la XXXIII Fiera del Porro a Cervere (dal 9 al 25 novembre) e trovate qui l'elenco delle fiere a cui partecipano con un punto vendita, e potete reperire ulteriori informazioni dal loro sito e ne potete anche leggere su Gastronomia Mediterranea.

mercoledì 31 ottobre 2012

"Trick or treat": Chocolate Guinness Cake with whiskey frosting


31 ottobre: ecco che iniziano i ricordi ... e vi avverto! se non volete beccarvi l'amarcord passate subito alla ricetta qui sotto :-)
Se invece siete un pochino curiosi vi racconto due cose di quando ero pupetta!
Dunque, per i Santi arrivavano a trovarci ad Alba, le zie della Liguria, zia Pina e zia Natalina, in occasione della commemorazione dei defunti e insieme al sacro si univano momenti conviviali con le caldarroste, pranzi familiari in compagnia e le sorprese che arrivavano sempre per noi bambini. Ancora oggi, anche se sono passati più di 30 anni mi ricordo ancora i cioccolatini che ci regalavano. E per cioccolatini intendo che uno era per me e l'altro era per mio fratello (mica le valangate di dolcetti di oggi!). Ma erano speciali perché erano solo per noi e in più erano assolute novità incartati in formati speciali come le coccinelle o altri animaletti.
Bei tempi! e adesso che le zie non ci sono più, onoro il loro sorriso affettuoso con una sontuosa torta cioccolatosa che mi è stata ispirata la scorsa settimana da Dida (grazie Dida!!!). Ho mescolato la sua ricetta con quella di Nigella Lawson, e saltellando qua e là nella rete ecco la nostra versione: dopo il successo del pane alla Guinness ecco la torta super golosa con la birra scura e tanto (tanto) cacao!
Vi auguro di trascorrere piacevolmente i Santi in compagnia dei vostri cari e perché no, buon Halloween se vi diverte ispirarvi alla tradizione celtica-anglosassone per passare la serata insieme.
Se bussate alla mia porta e volete un dolcetto trovate una fetta di torta pronta ad aspettarvi :-D

sabato 27 ottobre 2012

Autunno in Langa, 82^ Fiera Internazionale del Tartufo Bianco d'Alba e Salone del Gusto 2012


Quando sulle colline di Langa si vedono le prime nebbie è ufficialmente autunno! Le foglie di vite avevano già iniziato a cambiar colore assumendo tonalità gialle, rosse, bordeaux, tipiche di questo periodo anche se le temperature rimanevano piacevolmente miti. :-)
Ma nonostante la nebbia il cielo si sta aprendo per cui viene voglia di muoversi!!!
E cosa fare? 
Ad Alba vi aspetta l' 82^ Fiera Internazionale del Tartufo Bianco d'Alba ( 6 ottobre – 18 novembre). Il tema di quest'anno è CINEMA & TARTUFO , per cui in un’ inedita esposizione vi verrà raccontato il legame speciale che unisce il prezioso fungo ipogeo al mondo del cinema: fra scene tratte da celebri film, inedite fotografie e locandine da collezione che testimoniano la ‘dolce vita’ del tartufo.
Ma il programma è fittissimo per cui vi allego tutti i dettagli qui: per cui tra mostre, enogastronomia, analisi sensoriale del tartufo, foodies moments avrete l'imbarazzo della scelta per questa quarta settimana della Fiera e per gli eventi a venire.
Vi ricordo anche che oggi inizia la mostra con ingresso gratuito alla Fondazione Ferrero dedicata a Carlo Carrà 1881 -1966 (dal 27 ottobre 2012 al 27 gennaio 2013).
E a Torino?
Da giovedì scorso sino a lunedì 29 ottobre è di scena il Salone Internazionale del Gusto e Terra Madre edizione 2012, evento biennale, che "si pone come una grande narrazione collettiva, completamente aperta al pubblico (e gli incontri di Terra Madre lo sono per la prima volta). Si parte dal racconto delle persone e dei territori per gustare meglio, capire di più, incontrare e scambiare. La rete delle comunità del cibo si unisce all’incredibile patrimonio del Salone, fatto di produttori, cuochi, Laboratori del Gusto, attività educative, Presìdi Slow Food, lo arricchisce e offre nuove opportunità ai visitatori, con tutti gli appuntamenti classici e un fitto programma di conferenze. Le storie dei protagonisti di Salone del Gusto e Terra Madre 2012 ci raccontano di come si può cambiare il paradigma che regola questo mondo in crisi a partire dal cibo. E dimostrano che possiamo fare qualcosa di buono per la nostra salute, l’ambiente e il sistema produttivo senza rinunciare al piacere del cibo e alla convivialità.
Per leggere tutti gli appuntamenti vi rimando al sito dell'evento.
Ma vi lascio una piccola segnalazione ...
Se siete al Salone lunedì ci possiamo anche incontrare! Infatti alle 12,30 se raggiungete Garofalo Doc (pad. 2, stand Garofalo) cucinerò per voi un assaggio di pasta :-) 
Durante tutto il Salone del Gusto, negli spazi Garofalo Doc, si preparano degustazioni con assaggi di ricette a base di pasta, preparate dai Food Blogger di Gente del Fud, il Social Fud Network firmato dal pastificio Garofalo prevedendo un piccolo contribuito volontario (tre Euro) che andrà in beneficenza al Ciai.
Un buonissimo fine settimana a tutti!!!

martedì 23 ottobre 2012

Vellutata di zucchini in fiore e castagne per Salutiamoci


E' un'annata particolare ... avere nello stesso periodo zucchini in fiore e castagne sembra un po' strano ... ma l'inizio di questo autunno è stato così piacevolmente mite che ci riserva delle sorprese :-) 
Vi avevo già parlato qui di Salutiamoci un modo intelligente per cucinare in modo sano. Con questa iniziativa ci si informa, si conoscono nuovi ingredienti, e per gli abituali si impara a declinarli in modo nuovo grazie alle esperienze che arrivano dalle cucine di tutta la rete. Fino a fine ottobre si raccolgono le ricette con le castagne (fresche, secche, in farina) ospitate da Azabel. Le regole sono semplici e basta rispettare la tabella degli ingredienti
Nel blog di salutiamoci si trovano i link alle raccolte precedenti, in questa pagina.
Ecco la mia ricetta con le castagne:

Vellutata di zucchini in fiore e castagne
ingredienti per 4 persone
zucchini teneri e i loro fiori 6 (a km 0 di Fernanda)
castagne fresche una ventina
patata 1
rosmarino un rametto
foglie di basilico fresco 6
foglie di alloro 2
olio extravergine di oliva
sale marino integrale
pepe nero
Sbucciare le castagne e privarle anche della seconda pellicina e lessarle in acqua salata e aromatizzata con le foglie di alloro per circa 15 minuti (dipende dalla dimensione, devono essere cotte ma rimanere croccanti).
Su fuoco vivace, in un tegame con poco olio e.v.o. e rosmarino tritato rosolare gli zucchini tagliati a tocchetti. Dopo un paio di minuti unire la patata a cubetti e salare. Coprire con acqua calda e cuocere a fuoco dolce per 10-15 minuti. Dopo aver controllato la cottura verificando con una forchetta se le verdure sono diventate tenere, frullare con il minipimer aggiungendo i fiori di zucchino tagliati a pezzetti (privati del pistillo interno) e le foglie di basilico.
Abbattere la temperatura mettendo il tegame in acqua e ghiaccio (la vellutata rimane tiepida ma si ferma la cottura per conservare sapore e colore) per un paio di minuti.
Servire in cocotte, unendo i pezzetti di castagna e finire con un po' di pepe, foglioline tenere di basilico, e olio e.v.o. a piacere


domenica 21 ottobre 2012

Guinness soda bread, pane irlandese con la birra Guinness


In una settimana in cui i foodblogger hanno panificato per il WDB del 16 ottobre (World day bread) io non riuscivo a mettere le mani in pasta per mancanza di tempo ... eppure in una breve fuga a Dublino il prodotto che più mi ha colpito è stato proprio il pane, il soda bread ovvero il pane senza lievitazione.
E pensando che non è ancora il mio momento per lanciarmi all'uso della pasta madre (come ha fatto Comida) letta la ricetta con l'aggiunta della mitica birra Guinness ho panificato velocemente, perché non occorre un riposo dell'impasto, e ho sfornato due fragranti filoncini da tagliare a fette.
Siamo onesti, più che pane è una "torta"! Buono per il salmone marinato, buono per il formaggio e buonissimo per la composta di mele.
A proposito di Guinness

venerdì 12 ottobre 2012

Misticanza con uva fragola & citronette e Il peccato della gola


Non riesco. Non riesco proprio ... non riesco proprio a separarmi dall'estate. Ogni tiepido raggio di sole è mio! Lo so già che non appena arriveranno le nebbie (non ditelo a nessuno, ma al mattino ogni tanto hanno coperto il cielo di Langa ... ma ho fatto finta di niente) il termometro del mio umore scenderà in picchiata!
Continuo a portare i sandali, le camicie e i pantaloni di cotone leggero, secondo il mio personalissimo calendario ... e subisco gli sguardi di chi pensa: "non si è accorta che siamo ad ottobre?!?" ma in fondo lo sappiamo che gli arieti sono un po' testoni :-P
Le insaltine fresche, comunque, vanno bene in tutte le stagioni. E io adoro le contaminazioni frutta e verdura per cui nel mio piatto finiscono anche i chicchi dell'uva fragola e il rosso melograno!
Se la ricetta del venerdì vi sembra troppo light (^-^) vi segnalo chi di dolci se ne intende Il peccato della gola, neonato blog della brava e simpatica Sybert che sta prendendo confidenza con blogger.
Auguri, auguri, auguri!!! e buon divertimento :-)
E a tutti voi buon week end!

mercoledì 3 ottobre 2012

Tortellini al sugo leggero di lenticchie e tartufo nero


Grantortello al sugo leggero di lenticchie e tartufo nero

Alle 19.30 esco dall'ufficio, e in fretta e furia mi dirigo verso il supermercato per la spesa dell'ultimo minuto ... Per tutto il giorno l'invito di Alex di Ombra nel Portico per cucinare i tortellini di Modena Fini continua a ripresentarsi. Tra una scartoffia e l'altra, tra numeri e calcoli l'immagine di Modena, della tavola degli ingredienti proposti per Fini "La strada del gusto" continuano a ronzarmi in testa.
Modena, la ricordo per una magnifica gita fatta con la famiglia ai tempi dell'adolescenza: gli amici del babbo, le passeggiate per le vie della città, un mercatino dell'antiquariato, i tortellini che ci cucinavano per cena, la mortadella come ripieno per le fettine di pollo, ecc...
Ok, deciso, facciamo i tortellini per cena! 

domenica 30 settembre 2012

Il tuo sorriso di Pablo Neruda



Il tuo sorriso ("Tu risa" di Pablo Neruda da Poesia d'Amore ed. Nuova Accademia)

Toglimi il pane, se vuoi,
toglimi l’aria, ma
non togliermi il tuo sorriso.

Non togliermi la rosa,
la lancia che sgrani,
l’acqua che d’improvviso
scoppia nella tua gioia,
la repentina onda
d’argento che ti nasce.

Dura è la mia lotta e torno
con gli occhi stanchi,
a volte, d’aver visto
la terra che non cambia,

ma entrando il tuo sorriso
sale al cielo cercandomi
ed apre per me tutte
le porte della vita.

domenica 23 settembre 2012

Pancakes al miele d'acacia e fichi neri


Sfogliando un libro di cucina per i bambini ( ... non mi ricordo il titolo ... appena ritorno lo cerco :-P) abbiamo scovato questa ricetta perfetta per i pancakes da condire a piacere.
Visto che nell'impasto ci mettiamo il miele d'acacia non è male ripeterlo come "condimento". Un po' di frutta fresca e la colazione della domenica è fatta! 
Anche se per i più piccoli ci sarà il richiamo irresistibile di abbinamento con il cioccolato ... sembra ancora di più festa :-) ... così abbiamo "studiato" qualcosa al volo!

mercoledì 19 settembre 2012

Torta soffice di prugne Santa Clara per Fernanda


Che mi piace cucinare sicuramente si sarà capito in questi anni di blog  :-) 
Però devo confessare che ho un segreto per le migliori ricette ... quando ho a disposizione gli ingredienti freschi (dell'orto di casa e/o a chilometri zero) oppure quando preparo qualcosa di buono per la famiglia o gli amici arriva l'ispirazione giusta e le ricette mi riescono meglio!

Questa torta è dedicata a Fernanda, perché volevo ringraziarla delle splendide verdure frutto del suo lavoro e le super uova fresche che gentilmente mi regala. E non potevo prepararle una torta qualsiasi!
Fernanda è molto attenta alle persone, ha un sorriso luminoso, ha una signorilità innata... ci voleva qualcosa di adatto con un sapore sincero, senza abbandonare i criteri per una sana alimentazione.

martedì 18 settembre 2012

Mini tartine con Mini pane da toast




Ho dei mini tosts e non ho paura di usarli :-) 
La cugina francese mi ha regalato una confezione di queste mini fettine di pan carré (morbido) che lei usa per servire la tapenade e io mi sono divertita a farcirli!
Per chi non avesse avuto occasione di assaggiarla la tapenade provenzale è una "pesto" di olive, capperi, acciughe e olio di oliva, molto saporito e molto buono, perfetto da servire con l'aperitivo e da accompagnare con pane tostato o crudité.
Tornando ai nostri mini tost ...ormai i finger food spopolano, indipendentemente dagli ingredienti, presentare un piccolo bocconcino in modo elegante è entrato nelle nostre abitudini... e diciamocelo ... ci piace ^-^ 

martedì 11 settembre 2012

Biscotti (buonissimi) alle noci


Sabato, durante una passeggiata in montagna, mi sono accorta che le noci iniziavano a fare capolino ... Rientrata a casa ho continuato a pensarlo come ingrediente per una ricetta. In dispensa potevo contare su di un bel vasetto di noci belle pronte, già sgusciate ... con tantissima pazienza ...
Il passo successivo è stato "tuffarsi" su internet per avere l'idea giusta per utilizzarne i gherigli in un biscotto semplice, rustico con un  intenso sapore di noci.
Sono capitata sulla ricetta di Martha Stewart con video allegato, e mi ha divertito il suo modo di modellare i biscotti. Grazie ad uno stampo i suoi walnut cookies riproducono la forma dei gusci delle noci :-) Dalla sua ricetta ho preso l'ispirazione per aggiungere un pizzico di cannella, ma ho deciso di procedere con le dosi dei baci di dama (con le nocciole tonda gentile delle Langhe).

domenica 9 settembre 2012

Conserve estive: antipasto piemontese al pomodoro


Quest'anno oltre a preparare la conserva di pomodoro (ragù vegetale) e la salsina messicana,  ho rispolverato una vecchia ricetta di famiglia per l'antipasto al pomodoro. Trovare tutte le verdurine (quelle dell'orto della mamma) pronte nel vasetto con tutti i profumi dell'estate ci piace molto in inverno ...  magari con qualche pezzetto di buon tonno!
Sicuramente preparare le conserve costa un po' di lavoro, ma che soddisfazione vedere la sfilata di barattolini homemade :-) Volete sapere come ho abbellito i vasetti?
Grazie a Pinterest, ho trovato su PaperCrave.com  queste etichettine fantastiche coordinate con la scheda ricetta, utilissima quando si vogliono regalare le conserve a parenti ed amici che, in più ci chiedono dosi e procedimento.

mercoledì 5 settembre 2012

Crumble di rabarbaro, muesli e frutti estivi e ricette salva cuoca

crumble di rabarbaro, muesli e frutti estivi

Come si prepara una cena all'ultimo minuto? Quali sono le mosse sicure per mettere qualcosa in tavola per gli ospiti senza scivoloni? Ci sono ricette che si prestano a salvare la cuoca dall'imbarazzo?
Tipo se uno zio ti dice: "ho acquistato un bell'arrosto di agnello, ... tu che te ne intendi ..."
Ok, ok, me ne occupo io. Questa sera tutti a cena da noi :-)
Vi svelo le mie mosse per mettere tutto in tavola in due ore compresa l'apparecchiatura del tavolo! può essere un menù anche per chi è alle prime armi e vuole evitare sorprese. 
Sapori semplici, tanta buona frutta e verdura fresca per porzioni generose ma senza  esagerare con le calorie a cena.
Ah, già, vi devo svelare prima il menù :-)

- Aperitivo con prosecco e bruschettine pomodorini e basilico
- Agnello arrosto al forno con verdure, mele e patate
- Crumble di rabarbaro, muesli e frutti estivi con gelato fior di latte
- Caffé espresso

lunedì 3 settembre 2012

Delizia di pesche noci e amaretti morbidi


L'estate sta finendo ... e un anno se ne va ... sto diventando grande ... anche se non mi va' ...
fortunatamente non mi sentite cantare :-)
Passiamo alle cose "serie" e un paio di idee per gustare le ultime pesche, prima che finisca la bella stagione (anche se con pioggia e freschetto, abbiamo la sensazione di assaporare il primo scampolo d'autunno!)
Fermo restando che le pesche ripiene al forno (ricetta piemontese) mantiene sempre il primo posto nella top ten dei dessert estivi sia nella versione classica, sia nella versione al cioccolato ci sono altre due

sabato 1 settembre 2012

Crostata alla confettura di cetrioli e vaniglia


Uno dei miei blog preferiti è quello di Milen@ di Una finestra di fronte perché è piacevole, sempre ricco di nuovi spunti, e le ricette sono molto dettagliate. Quando mi propone una confettura poi non so resistere ... 
Dovete provare assolutamente la sua confettura di peperoncini piccanti, e adesso quella ai cetrioli e vaniglia perfette per accompagnare i formaggi :-)
Quest'ultima preparazione mi ha ricordato nel sapore una confettura che avevo preparato quando mi avevano regalato una zucca bianca da marmellate. 

giovedì 30 agosto 2012

Saint Paul de Vence e l'ispirazione per i noodles al curry verde

restaurant le tilleul: wok with scallops in ginger, shitake, coconut milk and red curry

Questo non l'ho fatto io. 
Ma mi sembrava giusto farvi sbirciare nel nostro piatto per capire il senso del titolo del post :-)

Torniamo indietro. Durante le vacanze abbiamo fatto una gita a Saint Paul de Vence, che troviamo rilassante e incantevole per paesaggi, per gli artisti, per l'architettura, le scalinate, i tetti, i negozi, ecc...
Viene l'ora di pranzo, e non vuoi fare una pausa dopo tanto girovagare? Ci siamo fermati qui, con l'idea di fare uno spuntino approfittando dei tavolini all'aperto per goderci il panorama.
Nonostante le tentazioni della cucina francese siano innumerevoli, quando sono all'estero subisco il fascino indiscreto di parole come zenzero, curry rosso, latte di cocco evocativo della cucina thai e così ho scelto il wok with scallops in ginger, shitake, coconut milk and red curry (nella foto qui sopra).

martedì 28 agosto 2012

Carote multicolor e il moulin julienne


In una delle tante scorribande inglesi dell'anno scorso ho fatto incetta di bustine di semi per provare nuove varietà di verdura: carote variopinte, melanzane tigrate (che non sono nate), fagiolini viola (delusione nella cottura perché diventano verdi ... allora che serve averli viola da crudi?!?!...) e pastinaca.
Quelle di soddisfazione sono state le carote! Arancioni, bianche e gialle ... divertenti nelle insalate e nei piatti di verdura mista saltata.
Per le pastinaca devo ancora raccoglierle e ve ne darò notizia :-)

lunedì 27 agosto 2012

Zucchini ripieni, versione light

Dopo la deliziosa cheesecake occorre un pizzico di onestà intellettuale ... e riconoscenerne l'apporto calorico...
Per espiare tale colpa vi propongo una ricettina light che avevo scoperto anni fa' (in una delle tante diete che ho fatto ....) e che è diventato un classico di casa perchè è semplice e buona. Se poi ci aggiungiamo che è veloce e adatta a tutta la famiglia abbiamo fatto bingo!
Mettiamoci ai fornelli
ps. lo so ... uso sovente il forno, anche in estate ... perchè a me i 35° gradi in cucina mi fanno un baffo, ....
^ - ^ ' o quasi, ma ci sono ricette irrinunciabili :-)

venerdì 24 agosto 2012

New York style Cheesecake, alla ricotta


Ma quanto e' buona!?! Troppo ... Veramente troppo, con l'accompagnamento di un po' di gelato fior di latte, poi, e' quasi paradisiaca :-D
Rimaniamo nel settore esperimenti culinari (e cucina internazionale), procedento da oriente a occidente ovvero verso gli U.S.A. e precisamente approdando a New York!
Avevo in passato provato altre ricette per preparare la cheesecake, utilizzando gli ingredienti originali, ma mai con piena soddisfazione ... questa volta ispirandomi alle dosi della ricetta di Giallo Zafferano (ne ho scaricato l'app. gratuita), ho fatto di testa mia usando ricotta fresca e i semini della vaniglia (irresistibili), variando qua  e la le proporzioni e ho finalmente fatto centro! Per rivelarvi proprio tutto ... ho utilizzato uno stampo ovale anziche' la classica tortiera rotonda e anche esteticamente ha acquisito punti, non so perche' ma dava l'impressione di essere anche leggera :-P
Volete provare anche voi?
E ditemi come sta procedendo la vostra calda estate? Una fettina di dolce cheesecake vi andrebbe?
Se invece di cucinare, siete in vena di letture sbirciate qui su wikipedia per vedere tutti gli stili in cui si può declinare la torta al "formaggio"

domenica 5 agosto 2012

Har gaw, ravioli di gamberi e granchio al vapore

Har gaw, ravioli di gamberi al vapore

Saltando da un filmato di you tube all'altro, cercando delle video-ricette di cucina cinese, sono capitata su questo video che mi ha divertito e incuriosito. E così ho voluto provare gli har gow e il loro impasto particolare della sfoglia per ravioli al vapore ottenuta con amido di frumento (frumina, trovata al normale supermercato) e farina di tapioca (scovata in un negozio di alimenti etnici). Durante la cottura nel cestello a vapore i ravioli diventano trasparenti rivelando il ripieno di gamberi e granchio. Serviti caldissimi con un po' di salsa di soia sono incredibili con sfoglia "morbidosa" (anche se l'aggettivo non è proprio ortodosso :-P) perfetta da afferrare con le bacchette e il cuore che profuma di zenzero fresco.
Volete sapere come si fanno?

martedì 31 luglio 2012

Tartellette con farina di segale e frutti di bosco

tartellette con farina di segale e frutti di bosco 

Della frutta estiva, lamponi e more, sono comunque una primizia. Anche se le raccogli dai "rovi" di casa hanno un tasso di golosità irresistibile. Il sapore pieno dei frutti maturi lo si ritrova raccogliendo direttamente le bacche dalla pianta, perche' di tanto in tanto le more e i lamponi "migliori" invece di cadere nel cestino finiscono direttamente in bocca ... 
E arrivati in cucina? 
Si valorizzano con una preparazione mignon, che li innalza, e li mette in bella mostra, ... sono quasi su di un piedistallo.  :-)

mercoledì 25 luglio 2012

Peperoni verdi ripieni di zucchine e pesto per "Salutiamoci"

peperoni verdi ripieni di zucchine e pesto

"Salutiamoci" mi ha fatto venir voglia di tornare ai fornelli! Negli ultimi tempi, date le alte temperature, le insalate l'hanno fatta da padrone :-) ... però in onore della mia verdura preferita le zucchine dovevo pensare una ricettina nuova e partecipare!

venerdì 20 luglio 2012

Da Heston, The Hinds Head a Bray (Uk)

Hinds Head Tea-smoked Salmon with Soda Bread

Adoro i pub inglesi!
Mi piacciono come atmosfera. Mi piacciono per l'arredamento dei locali. Mi piacciono perche' sono frequentati da gente di tutte le eta' ... studenti, impiegati, famiglie giovani e famiglie adulte .... Basta prendere confidenza con usi e costumi e ci si sente a casa!
Infatti, alcuni pub, fanno solo servizio bar, altri servono pasti caldi tutto il giorno, altri solo in certi orari o certi giorni. Il trucco per informarsi istantaneamente e' sbirciare sui tavoli per vedere se e' predisposto il menu' o se fuori la porta si trova la classica lavagnetta con l'annotazione dei piatti. :-)
Insomma adoro i gastropub, dove trovare oltre alle bevande, buon cibo preparato (se si sa scegliere) a regola d'arte.
Se poi vi dico che in questo caso il proprietario del pub e' il famoso Heston Blumenthal non avrete dubbi sulla qualita' e bonta' dei piatti presentati.

lunedì 16 luglio 2012

Posso offrirvi un Pimm's?


Un aperitivo decisamente British, anzi decisamente londinese (pronti per le olimpiadi!?!) per rompere il ghiaccio dopo una lunga assenza!

Pimm's and Lemonade, nella proporzione di una parte di Pimm's No. 1 e tre parti di limonata frizzante e ben fredda, cubetti di ghiaccio, fettine di lime, arancia, cetriolo, foglioline di menta e fragole.

Per saperne di più potete sbirciare qui in lingua originale o qui in questo post italiano.

Ma la vera differenza è stato sorseggiarlo, in un pub particolare ... a Bray (Uk) ...

ps.: per portarne a casa una bottiglia effetto souvenir, quest'anno oltre alla classica etichetta, si trovano bottiglie celebrative con la bandiera britannica (tra giubileo della regina e olimpiadi quest'anno in uk, è un tripudio di bandiere!)

Cheers!!!

domenica 29 aprile 2012

Tagliatelle con farina di segale, trota e timo fresco


Ci sono ingredienti che non fanno parte della nostra tradizione piemontese-langarola, ma una volta provati non si lasciano più :-) Questo vale per la farina di segale che ha trovato posto nella dotazione di base della cucina di casa!
La aggiungo volentieri alla farina di mais per ottenere una polenta più rustica, oppure all'impasto della pizza (con queste proporzioni: un quarto di farina di segale, un quarto semola di grano duro, metà di farina manitoba) e conferisce un aromatica nota anche alle tagliatelle. E questa volta vi racconto le tagliatelle alla farina di segale!

mercoledì 18 aprile 2012

Paris, Musée du Quai Branly e (mousse au chocolat) Les Ombres


Di Parigi nelle precedenti visite ho adorato il mousée del Louvre, e il mousée d'Orsay. Questa volta è stata  la volta di un museo inaspettato di cui non avevo ancora sentito parlare: Musée du Quai Branly.
Come recita il sito del museo si può, attraversando virtualmente tutti i continenti, scoprire la diversità e la ricchezza di molte culture e le loro relazioni con il nostro mondo occidentale.
Statue, maschere, oggetti rituali, abiti cerimoniali, pannelli decorativi, monete, gioielli, ecc... sono descritti e raccontati dalla guida francese che cerca di trasmetterene la storia e il significato.

lunedì 16 aprile 2012

Paris, I macarons Ladurée


Dopo la Parigi in bianco e nero, passiamo al tecnicolor ...
Niente da fare, mi sono fatta incantare dai gusti e dai colori dei macarons ... mi ero ripromessa di non cedere a Parigi alla tentazione "modaiola" è invece ci sono cascata con tutte le scarpe!
E non é bastata la tentazione golosa, li ho anche fotografati perché la loro perfezione mi ha stregato. Secondo me ... la casetta di marzapane di Hänsel e Gretel era piena di colorati e fragranti macarons! :-P
Se avete qualche problema di "visualizzazione" dell'incanto potete sbirciare Le Rêve Ladurée.

domenica 15 aprile 2012

Paris, La vie en rose



Negli ultimi giorni sono successe una manciata di cose: tra una corsa e l'altra, una valigia, due voli aerei, lavoro, persone cattive, persone intelligenti e piacevoli, c'è stata Parigi, sullo sfondo, il che ha stemperato il tutto con una buona dose di ricordi, poesia, buona conversazione.

lunedì 9 aprile 2012

Coq au vin: cucina francese imparando da Julia Child

Coq au vin e patatine al rosmarino

Siamo ufficialmente ripiombati in inverno ... mi stavo abituando alle meravigliose temperature dell'altro week end... E invece un freddo venticello mi ha fatto passare tutte le fantasie di fare Pasquetta all'aperto!
Visto che l'umidità e il freschetto suggeriscono di riaccendere il forno vi parlo della ricetta adatta a queste temperature :-)
Il coq au vin è un piatto della cucina francese. Per imparare il procedimento ho letto passo passo le istruzioni di Julia Child dal suo famoso libro "Mastering the art of French Cooking"(è un manuale perfetto, e mi piace molto il metodo per spiegare i passaggi della ricetta, anche se occorre legger in inglese!). Julia sicuramente è stata una donna eccezionale, per temperamento e per bravura,  che ho "conosciuto meglio" attraverso la narrazione del delizioso film del 2009 con una straordinaria Meryl Streep! Il suo libro ci tiene compagnia nella cucina del giardino e di tanto in tanto si sperimenta :-)

sabato 7 aprile 2012

Buona Pasqua!



Tanti auguri di Buona Pasqua a tutti voi! 

Prima di lanciarmi in cucina mettendomi ai fornelli vi lascio un'idea per decorare le uova con la carta pesta. Si possono impiegare sia per creare un albero di Pasqua con tanti fiocchetti colorati, sia per un centrotavola completando la composizione con i fiori freschi oppure come segnaposto aggiungendo un piccolo bigliettino con il nome del commendale.

giovedì 5 aprile 2012

Gnocchi alla romana con Bra tenero e prosciutto di Praga


Un ricetta che non può mancare tra i classici di casa. Prima di tutto perché è semplice, secondo perché si prepara in anticipo e si inforna per gratinare all'ultimo (giusto il tempo di apparecchiare il tavolo), terzo con la variante decorata con gli animaletti di prosciutto farete una "strage di cuori" con i bimbi :-). 
Se volete la versione più elegante potere "tagliare" l'impasto a forma di dischetti. I ritagli possono essere infornati in una piccola teglia a parte. Se invece volete una versione "easy" si possono tagliare a cubetti grossi come un dado da gioco.
Nella versione a dadini le punte diventano croccanti e sono una delizia!

Dolce primavera di fragole, mele e fiori di rosmarino


Non è un segreto ... la primavera mi piace! 
Mi piace perché le colline ritornano a brillare di verde nuovo, gli alberi sono romanticamente carichi di fiori bianchi e rosa, il cielo è intensamente azzurro con un rigenerante sole che irradia energia.
La primavera mi piace perché compio gli anni (40, non ditelo a nessuno), proprio in primavera ho aperto il blog (sono già trascorsi 4 anni!?! ... già e per l'esattezza era una sera, il 12 aprile 2008) con i suoi 411 post scritti e fotografati, 7478 commenti (mamma mia, ma quanti sono!)
La primavera è davvero una stagione che mi trasmette la voglia di iniziare-creare. Non è stato un caso iniziare il blog proprio in primavera :-)
Visto che immaginare ricette e realizzarle mi piace un sacco (madddai?!?!), eccovi qui un dessert ricco di profumata frutta che potrebbe essere un'idea simpatica e veloce per il dessert per la domenica di Pasqua.

lunedì 2 aprile 2012

Riso Roma e germogli di luppolo


Come si può vivere senza connessione internet-adsl? Come si poteva vivere quando non si possedeva un cellulare? Ebbene sì, nell'ultima settimana ho provato l'ebbrezza di entrambe le situazioni ... e mi sembrava che mancasse una parte essenziale ... poi ci ho meditato sopra e ho realizzato che in fondo in fondo "staccare" completamente non era poi una così cattiva abitudine :-P Essere continuamente "connesso" ha i suoi pro e i suoi contro ...
Una delle contro-idicazioni è che sono indietro con le consultazioni delle ricette pasquali. Devo rimettermi in pari :-)

giovedì 15 marzo 2012

Chocolate & vanilla melting moments


Avvertenza: non date per scontata la ricetta dei melting moments non sono assolutamente biscotti!

Sono pasticcini, o meglio paradisiaci pasticcini, con l'eleganza della vaniglia (li ho voluti tutti tempestati di puntini!) e il cuore di morbido cioccolato fondente. Qual è il loro segreto? E' la meravigliosa pasta che si scioglie in bocca! 
Sono strepitosi e vi tenteranno ... tre volte tanto :-)
Ora ... non dite che non vi ho avvertito, se li preparerete dovrete affrontare gli sguardi innamorati dei vostri commensali! Eh, vabbé ...
La ricetta l'ho presa da un libricino (Baking recipe collection by Sainsbury's) che proponeva i passionfruit melting moments (ovvero i pasticcini farciti con una crema al frutto della passione) che ho convertito in dolcetti con crema al cioccolato perché subisco il fascino indiscreto della migliore coppia della pasticceria: siori e siore .... cioccolato e vaniglia ... la mia personalissima visione dello yin e yang :-P

domenica 11 marzo 2012

Cucina americana: cornbread, il pane di mais



Nella cucina piemontese la farina di mais-granoturco ha sfamato intere generazioni nella nostra regione grazie ad un piatto unico come la polenta ... questa la mia ricetta preferita con il civet, anche se farei un pensierino anche a quella con il formaggio :-). La farina di mais poi trova posto anche nella nostra pasticceria con le deliziose paste di meliga. Mi piace molto quando viene utilizzata per arrotolare i grissini perché oltre ad essere più croccanti hanno anche in più il profumo della farina di mais.
Ma ci sono altre parti del mondo in cui questo alimento è familiare ed è cucina di tutti i giorni :-) Oggi ci lanciamo e facciamo il pane di mais secondo la ricetta americana!

sabato 10 marzo 2012

Involtini primavera, o quasi ...


L'idea di fondo è ispirata all'involtino primavera tipico della cucina asiatica (ristorante cinese per intenderci), ma la mia non è assolutamente la ricetta originale è decisamente frutto della "contaminazione culturale" in cucina. Ci sono due versione degli involtini da servire come antipasto: mi piace sia la versione con sfoglia croccante fritta sia quella che non richiede cottura (sono quelli con i fogli di carta di riso e gamberi). Però questa volta, anche se volevo preparare la versione cotta, niente frittura!
Andiamo con ordine e partiamo dalla sfoglia: ho usato la pasta fillo che ho trovato qui, tolta dal freezer in un'ora era pronta per l'uso. Per il ripieno ho fatto saltare una cipollina, 2 carote grattugiate e uguale quantità di striscioline di verza in poco olio evo. Poi ho unito due nidi di spaghetti di riso (ammollati per 10 minuti in acqua fredda). Ho condito con salsa di soia (3 cucchiai circa) e qualche goccia di salsa di ostriche

domenica 26 febbraio 2012

Cavolo, mele e carvi


Chi ha detto che in inverno le verdure sono noiose? Ecco uno dei modi in cui adoro consumare il cavolo verza dell'orto. Se parliamo di cavolo e di mele, niente di nuovo sotto il sole ... ma il carvi!?! Beh ... è entrato nella mia "vita" da quando ho scoperto che era uno degli ingredienti dei miei snack-biscottini per aperitivo preferiti (quelli a forma allungata, formati da tre cerchietti, tanto per capirci).
E con questo piatto ci sta benissimo. Se volete saper qualcosa in più leggete qui e qui.

mercoledì 22 febbraio 2012

Cupcakes nocciole e arancia con glassa al cioccolato, curiosando nella rete


Mettevi comodi davanti allo schemo e "assaggiando" ancora una ricetta di cupcake vi propongo alcune letture nella rete. 
Vi lascio un paio di link che ho trovato per realizzare dei simpatici "Sale e pepe" con piccoli barattolini di confettura (da Crafty Friday del blog di Sweet Paul), dei meravigliosi Fiori Origami "musicali" che ho  scoperto in un post del blog  AboutGarden e facciamo le scatole di Giochi di carta.
Non sono tremendamente carini!?!
In tema di foodblog vi segnalo il Yummy Magazine con l'ultimo uscito il numero 7!

domenica 19 febbraio 2012

Cupcakes al cacao e mandarino, cucinando con il cuore


Il giorno di San Valentino l'ho trascorso in riunione a Milano per cui volenti o nolenti l'abbiamo bypassato ... e anche se avessimo voluto ripiegare su una cena romantica improvvisata verso le nove, Trenitalia ci ha tolto tutte le velleità con la soppressione della coincidenza delle 19. 57... la spaghettata di mezzanotte era fuori questione perché il giorno dopo c'é la formalità del lavoro, per cui nel week end bisognava per forza cucinare con il cuore :-)
Avevo voglia di arancione (su può aver voglia di un colore? sarà astinenza da caldo e bella stagione?) perché durante la settimana ho saltellato tra i blog e mi sono soffermata su Scorza d'arancia e sulla sua foto dell'impasto dei biscotti aromatizzati con la scorza d'arancia
Se doveva essere icing, doveva essere buttercream icing agrumato: e vai con i dolci e sugosi mandarini!

venerdì 17 febbraio 2012

Pennette integrali e cavolfiore viola


Vi andrebbe di puffare un puffosissimo piatto di pasta? :-P
Non ho potuto fare a meno di fare una battuta in blu guardando i ciuffetti di cavolfiore! Comunque  più che similitudini con i Puffi sarebbe più adatto un paragone con i camaleonti ^ - ^: cambiano colore continuamente perché sono violetti da crudi, blu quando si raffreddano, e rosa-lilla se si aggiunge un po' di succo di limone o aceto. Come sapore non hanno differenze con il classico cavolfiore bianco, ma l'effetto sorpresa del cavolfiore colorato rende più divertente anche un piatto veloce come due pennette per pranzo!
Qui trovate le gemelline di rete :-)

Pennette integrali e cavolfiore viola
ingredienti
pennette integrali
cavolfiore violetto
piselli surgelati
foglie di spinaci freschi
grana 
Lessare in acqua salata le pennette per il tempo indicato dalla confezione, un minuto prima di spegnere tuffare i pisellini surgelati e i ciuffetti di cavolfiore. Scolare condire con olio e.v.o. foglioline di spinaci crudi tritati e grana grattugiato.



Approfitto di questo gustoso piatto vegetariano per partecipare al Contest Bau Miao di cui ho letto su Galline 2ndLife di Lo perchè tutti gli animali che abbiamo adottato hanno saputo rendere un po' più speciale la nostra famiglia!

mercoledì 15 febbraio 2012

Cucina britannica: sausage rolls

sausage rolls

Li avevo visti confezionare alla "gastronomia" del mercatino biologico di The Goods Shed di Canterbury, ma sono uno snack molto diffuso in Uk. Tanto da "scatenare" dichiarazioni appassionate nelle pubblicità :-DDD Guardate qui questo spot del 2011!
Vi sto segnalando un'idea sfiziosa ... non è una vera e propria ricetta :-) Basta acquistare della buona pasta sfoglia, avere a disposizione della pasta di salsiccia presa dal macellaio di fiducia e il gioco è fatto! Io consiglio quella aromatizzata al finocchio perché conferisce al ripieno una nota aromatica in più. 

domenica 12 febbraio 2012

Cotolette croccanti al curry & ketchup alla mela

cotolette croccanti al curry & ketchup alla mela

Mi hanno proposto di assaggiare una mela rosa ... e non ho saputo resistere alla tentazione (mi ricorda un certo evento ... nella notte dei tempi ...)! Adoro le mele fresche, dolci e croccanti, dalla buccia colorata. Mi piacciono così al naturale come fine pasto ma in inverno mi diverte tagliarle a fettine per ravvivare le insalate (le uso al posto dei pomodori, perché quelli fuori stagione non sanno di niente, mentre le mele danno la nota dolce e acidula perfetta per le insalate!).

domenica 29 gennaio 2012

Filetto di tonno in crosta di sesamo su crema di broccoletti


MOOoooolto bene, finito di preparare il post, al momento della pubblicazione, il programma ha deciso di cancellare tutto! Grrrrrr!
Riprendiamo il discorso: stavo dicendo che l'anno scorso ero stata contattata per partecipare ai provini-selezioni per Masterchef Italia. Mi sono divertita come una scolaretta perchè ho passato un sabato diverso dal solito a Milano con altri partecipanti piacevolmente folli, per di più non sono stata scelta, e soprattutto ho vissuto giorni decisamente creativi :-) Questo è uno dei piatti nato in quei giorni e oggi ho il piacere di raccontare la ricetta!
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...